Archive of ‘Wedding tata’ category

Wedding Tata – Intervista a Sara Canepa

Come ti presenti ai bambini ?

Quando ho iniziato a fare animazione per bambini con la mia collega ci servivano quelli che vengono definiti i “nomi Clown” e il mio era Polpetta, semplicemente per una questione di stazza e di colori che avevo scelto di portare con il mio costume, la mia collega era Trenetta!
Spesso però mi piace essere semplicemente Sara perchè i bambini hanno già una spiccata fantasia e non serve altro: non dipende sempre dal costume che hai e dal trucco che porti, ma semplicemente dall’approccio che usi.

Come riesci ad essere sempre interessante e fantasiosa con i bambini?

Ho scoperto che avere a che fare con i bambini per me non è mai stato un lavoro ma semplicemente un’attitudine. Stare con loro mi permette di non pensare a come devo essere o cosa devo fare, ma semplicemente essere e fare, dedicarmi a loro e non a me stessa. In realtà io non decido nulla, mi metto in ascolto e mi lascio trasportare dalla loro fantasia, dai loro giochi perchè anche mettendomi a tavolino non potrei mai concepire un intrattenimento migliore che quello che loro scelgono di fare. A quel punto il mio ruolo è solo quello di accompagnarli stando attenta che non si facciano male.

Cosa ti ispira?

Potrei sembrare monotona, ma sono proprio i bambini ad ispirarmi: le mie prime esperienze di animazioni le ho vissute con tanta ansia perchè avevo sempre paura di non riuscire a far divertire i bambini  e programmavo giochi, trucchi o magie…poi ho scoperto che sono loro ad ispirarti e che devi seguirli ciecamente. Così si divertono loro e ti diverti tu.

Quando hai capito che la tua passione poteva diventare un lavoro?

Non l’ho capito, è capitato che spesso mi venisse chiesto di animare una festa, che alcuni bambini chiedessero di me dopo avermi conosciuta per farli giocare e allora, beh perchè non avere una ricompensa!

Quando una coppia di sposi viene da te, cosa ti colpisce?

Beh subito ho sempre un po’ paura perchè è importante fare buona impressione, in fondo per dei neo-sposi oltre a tutte le preoccupazioni che già hanno per organizzare l’evento si aggiunge anche quella di dover affidare i figli a qualcuno! Quando incontro una coppia preferisco sempre che ci siano anche i figli,se sono anche i loro quelli di cui dovrò occuparmi,  in modo da farmi vedere, incominciare ad instaurare un rapporto con quello che sarà il mio vero “cliente” e far capire ai genitori che non si devono preoccupare, se loro sono tranquilli, anche i bambini lo saranno e non potrà che essere un matrimonio ben riuscito!

Come hai deciso di fare questa professione?

Mi sono accorta ad alcuni matrimoni che i bambini a volte si innervosivano, in fondo è una festa dedicata ai grandi e questo creava a volte un po’ di tensione, così mi ritrovavo spesso a raggruppare i bambini per cercare di intrattenerli. In fondo stare seduti a mangiare per molto tempo non è facile.

Qual’è il tuo sogno a livello professionale?

Il mio sogno, e più che sogno forse è un obiettivo, è creare uno spazio per i bambini anche in situazioni non adatte a loro, far ricordare e vivere positivamente un giorno speciale anche a loro, in modo che quando saranno più grandi ricorderanno la “festa dei grandi” come un bel momento!

Come decidi la routine di quella giornata?

Osservo molto quello che fanno i bambini, ad ogni animazione traggo ispirazione per la volta successiva. Non mi piace stare a tavolino e decidere cosa si farà; spesso mi è capitato di preparare animazioni per giorni e giorni e poi durante le feste dover abbandonare totalmente il programma.

3 cose che ami e che odi?

Amo la semplicità, la chiarezza e la passione e quello che odio probabilmente è l’antitesi di quello che amo!

Se fossi un tessuto o colore quale saresti?

Un colore potrei essere sicuramente un colore caldo, solare,ma con una nota di verde.
Tessuto vorrei essere un tessuto elastico modificabile, adattabile e lucido.

La tendenza/stile che vorresti tornasse in voga?

Mi piacerebbe tornasse in voga l’allegria dei circhi antichi, l’eleganza dei giocolieri e dei funamboli, la magia delle cose semplici, ma con un tocco di austerità ed impeccabile eccentricità!

Sara Canepa
Tel: 3392531825

 

You might also like: