Posts Tagged ‘studio fotografico foto idee p.eo intervista’

Foto idee p.eo studio fotografico – Intervista a Silvia

Foto idee p.eo studio fotografico – Intervista a Silvia

Quando avete iniziato a fotografare e perché?

Fin da piccola ho respirato la fotografia grazie alla mia famiglia, dal 2001 ho aperto il mio studio fotografico e da allora la passione è diventata una professione che amo direi, e oggi condivido con il mio compagno; non so cosa potrei chiedere di più.

Come siete arrivati a fare i fotografi? E come mai proprio di matrimoni?

In modi diversi.
Guido attraverso gli studi naturalistici che lo hanno portato negli anni a fotografare l’aspetto paesaggistico e l’aspetto macro della natura, io, grazie alla passione di famiglia ho cominciato da giovanissima come assistente e fin da subito ho capito che i matrimoni sarebbero diventati il mio mondo per l’emozione che si sente nell’aria e per quello che si riesce a raccontare durante un reportage di matrimonio.

foto idee p.eo (1)

Fotograficamente, come vi definireste?

Fotograficamente siamo forse diversi. Se parliamo del nostro approccio alla fotografia matrimoniale Guido è più seguace della ripresa ravvicinata ed è affascinato dalla tecnica, ricerca nella fotografia un campo di sperimentazione dove il passaggio al computer è una tappa fondamentale, io sono più in sintonia con il momento quindi fa scatti più mirati alla spontaneità e ricerca come risultato lo specchio di quello che provano gli sposi.
Il connubio dei due stili ad oggi funziona.

Preferite il B/N o colore? Come si evince dall’ultima fiera degli sposi, il vostro settore è saturo di fotografi, sia principianti che professionisti, voi in che cosa vi differenziate? Proponete idee originali ai vostri clienti?

Non preferiamo necessariamente un viraggio, l’importante è che la fotografia comunichi qualcosa a chi la osserva.

fotoideepeo (3)

Avete iniziato con l’analogico?

Abbiamo iniziato entrambi dall’analogico anche perché il digitale è un campo veramente giovane ma diciamo che oggi con il digitale abbiamo grandi soddisfazioni.

Vi manca?

L’analogico è stata una palestra fondamentale, ma in un campo come la fotografia di cerimonia in cui spesso tempi e luoghi non sono ottimali per scattare con calma il digitale ha decisamente semplificato la vita.

Che tipo di interventi fate in post produzione?

Una volta selezionati gli scatti passiamo alla fase di post produzione che rappresenta in un servizio matrimoniale una grossa fetta del lavoro.
Sottoponiamo singolarmente i files ad un passaggio sotto alcuni software specifici che ne esalteranno alla fine del lavoro i colori ed i dettagli.
Non siamo soliti modificare le foto al punto che risultino troppo distanti dalla realtà anche perché a nostro avviso perderebbero il loro senso. Lavorando però esclusivamente in digitale la fase di post produzione è un passaggio fondamentale che curiamo noi stessi senza affidarci a laboratori o collaboratori.

C’è, tra le vostre, una foto alla quale siete particolarmente affezionati?

Direi che non c’è una foto particolare, in ogni matrimonio c’è sicuramente la foto che rappresenta l’ attimo, lo sguardo, il gesto. Nessuna in particolare ma diverse emozioni.

fotoideepeo (6)

Dalle vostre foto ho l’impressione che curiate molto il fatto di creare un buon rapporto con i  clienti, è così? Cosa fate per metterli a loro agio e ottenere il meglio?

Per noi il rapporto con gli sposi è un fattore primario, instaurare un buon feeling è fondamentale per farli sentire a proprio agio per poi ritrovare nel risultato l’aspetto più naturale, per questo prima del matrimonio ci incontriamo per un servizio pre matrimonio che diventa un modo per essere più complici il giorno della cerimonia.

Vi siete mai emozionati ad un matrimonio che hai seguito unicamente come fotografi?

Direi di si ci sono matrimoni che ti regalano l’attimo di emozione ma è proprio perché si instaura un rapporto vero ed è facile arrivare a questo.

fotoideepeo (5)

Cosa ne pensate di programmini, app, fenomeni come instagram che rendono tutti “fotografi”?alcuni vostri colleghi le usano anche per foto pubblicate su riviste famose.

Sono strumenti che avvicinano tutti al mondo della fotografia e dal nostro punto di vista potrebbero anche essere una cosa positiva.
In realtà l’aspetto che prevale è che alla fine tutto questo si traduce semplicemente in un modo diverso di comunicare agli altri, un modo nuovo ed affascinante attraverso immagini filtrate, che mira forse più al mostrare di sé che al comunicare veramente qualcosa.

Qual’è il vostro punto di forza?

siamo una coppia giovane, capiamo le esigenze degli sposi che non vogliono aggiungere stress il giorno del matrimonio, cerchiamo di vivere in modo discreto la cerimonia e soprattutto la festa per essere sempre presenti durante tutto l’evento. Cerchiamo di  tradurre in immagini fedeli le vostre emozioni.

 

Studio fotografico foto idee p.eo

 

 

 
You might also like: