Posts Tagged ‘social media’

Proposal planner per una proposta da sogno

Proposal planner per una proposta da sogno

Forse ad alcuni di voi sarà capitato di vedere su Real Time Proposal Planner programma in cui due organizzatrici di eventi, Daisy Amodio e Tiffany Wright, aiutano alcuni proponenti ad organizzare proposte di matrimonio spettacolari.

Ebbene, come già è avvenuto in altri casi, la trasmissione prende spunto dalla realtà: il proposal planner infatti esiste davvero. Questo perché per alcuni una cena romantica e un bell’anello non sono più sufficienti per sorprendere la propria dolce metà e preferiscono optare per i cosiddetti effetti speciali.

All’estero è un mercato abbastanza consolidato, soprattutto negli Stati Uniti e nel Regno Unito, di cui si trovano molte testimonianze sui social media. Secondo alcuni esperti è proprio questa esposizione mediatica che alimenta il bisogno di rivolgersi ad un proposal planner. Essi sostengono infatti che i tanti esempi sempre più sensazionali condivisi sui social aumentino la pressione su coloro che vogliono fare la fatidica domanda al punto da spingerli a rivolgersi ad un professionista.

Che si tratti di un bisogno indotto dalla società o di un’autentica necessità di stupire, una cosa è certa: la proposta di matrimonio è uno dei momenti indimenticabili della vita di una persona. Non possiamo quindi davvero sorprenderci del desiderio di alcuni di renderla davvero memorabile.

Come abbiamo già detto di esempi ne è piena la rete ma giusto per citarne alcuni: si va dal flash mob all’aereo con striscione, passando per un trailer dedicato al cinema.

L’unico limite sembra quindi essere la fantasia e naturalmente il budget, ma anche per questo rivolgersi ad un professionista può essere d’aiuto. Come per il matrimonio infatti un planner può aiutarvi a trarre il meglio dal vostro budget, dando vita ad un evento unico ed originale.

Dall’America arriva il Social Media Wedding Planner

Dall’America arriva il Social Media Wedding Planner

Una delle ultime tendenze nel mondo del wedding arriva direttamente da New York e si chiama social media wedding consierge. Si tratta di un professionista che si occupa della gestione dell’evento, dai preparativi al ricevimento, sui vari social media.

A lanciare il servizio di social media wedding è stata la catena di alberghi W Hotels lo scorso marzo, facendo parlare molti giornali anche italiani. Non solo ma qualche idea si è subito diffusa, infatti avrete forse notato che ultimamente ha preso piede anche da noi la moda di creare e utilizzare degli hashtags dedicati per ciascun evento.

Questo aspetto è senza dubbio molto utile per poter facilmente ritrovare immagini e commenti, che altrimenti rischierebbero di perdersi nella moltitudine di messaggi presenti sui social networks. Ma purtroppo la creazione di un hashtag spesso non è sufficiente, perché magari gli invitati non lo conoscono o non sono poi così familiari con i vari Twitter, Instagram etc. Un social media wedding planner si occupa anche di questo, cercando di coinvolgere tutti gli invitati a partecipare nel modo più corretto possibile anche alla dimensione social dell’evento.

Questo nuovo tipo di servizio ha creato un certo dibattito negli Stati Uniti, soprattutto per il costo esoso proposto dalla prestigiosa catena alberghiera, quindi è difficile dire se avrà lunga vita o meno. Indubbiamente non è un servizio imprescindibile, come invece la necessità di avere una location, tuttavia per alcune coppie può essere molto importante.

Una cosa è certa: i social media stanno avendo un ruolo sempre più importante nella vita quotidiana di tutti e per questo anche noi wedding planner dobbiamo essere aggiornati e stare al passo con i trend del momento, così da poter soddisfare le esigenze di coloro che si affidano a noi per il loro grande giorno.