Posts Tagged ‘convivenza’

Corso prematrimoniale laico: scopriamo di cosa si tratta

Corso prematrimoniale laico: scopriamo di cosa si tratta

Negli ultimi anni in Italia sempre più coppie hanno scelto di non sposarsi con rito religioso optando per il rito civile o addirittura per la convivenza. Questo crescente fenomeno ha fatto emergere nuove necessità, tra cui quella di dar vita a dei corsi che potessero aiutare le persone a preparsi alla vita di coppia lasciando da parte l’aspetto religioso. Sono nati così in diverse città i corsi prematrimoniali laici.

Pur conservando la definizione di prematrimoniali questi corsi vogliono essere quanto più inclusivi possibile e per questo sono aperti anche a coppie di fatto, con partner di sesso diverso o dello stesso sesso. Per incentivare ulteriormente la partecipazione questi corsi spesso non prevedono l’esborso di alcun contributo economico, anche perché sono organizzati principalmente da associazioni o altri operatori del terzo settore.

Si tratta di iniziative piuttosto recenti partite forse anche un po’ in sordina ma pian piano il fenomeno si sta allargando da Milano a Napoli, passando per Treviso, Lecco e anche Genova.

Lo scorso marzo infatti il circolo UAAR genovese, con il patrocinio della Circoscrizione I Centro Est, ha organizzato un ciclo di incontri volti a fornire quante più informazioni possibili su diversi aspetti della vita di coppia. Sono infatti intervenuti: la psicologa Maddalena Semino che ha affrontato le problematiche legate alla comunicazione, alla negoziazione e ai rapporti con le famiglie allargate; l’avvocato Marco Evangelisti che invece si è occupato di spiegare alcuni aspetti legati al diritto di famiglia, tra cui ad esempio i regimi patrimoniali, ed infine Isabella Cazzoli che ha illustrato alcuni aspetti delle cerimonie laiche in qualità di celebrante.

Questa prima edizione genovese del corso prematrimoniale laico sembra aver riscosso un interesse e successo tale da poter pensare di riproporla nel 2015. Questa è almeno la volontà che ci ha espresso il coordinatore locale dell’UAAR Mirko Melis, a cui abbiamo chiesto come è nata questa iniziativa:

L’idea è nata dall’esigenza concreta di una socia che aveva in programma di sposarsi, ma gradiva seguire un seminario che desse una sorta di “manuale d’uso e di comportamento” sulle varie difficoltà che avrebbe potuto incontrare dopo essersi sposata.
Nonostante alcune iniziali perplessità, l’idea è piaciuta molto e l’organizzazione è stata molto semplice perché ha trovato il consenso di tutti: circolo UAAR, istituzioni pubbliche, psicologi, avvocati e anche partecipanti.