Posts Tagged ‘celebrare rito civile’

Rito civile parte seconda – i documenti

Rito civile parte seconda – i documenti

La settimana scorsa vi ho parlato delle possibilità del rito civile.
Magari avete scoperto cose nuove leggendolo, oppure, come qualcuno mi ha detto speravate di leggere fatti più concreti cioè cosa devo fare MATERIALMENTE se decido di sposarmi?
Allora proviamo a fare un pochino di chiarezza….
Innanzitutto bisogna presentarsi presso l’Ufficio matrimoni del proprio Comune di residenza con la propria carta d’identità,  un estratto di nascita, reperibile presso lo stesso comune ed il Contestuale, un documento contenente informazioni sulla residenza, sulla cittadinanza e sul proprio stato civile.
Non è necessario che si presentino entrambi i futuri sposi, è sufficiente la presenza di uno dei due o addirittura può presentare i documenti una terza persona munita di delega con fotocopia della carta d’identità degli sposi.
A questo punto occorre fissare una data per il Consenso, duranti il quale il Comune registra l’effettiva volontà di sposarsi, non sono necessari testimoni ed anche questa forma può essere delegata.
A questo punto vengono esposte le pubblicazioni, per 8 giorni.
Questo per consentire a chiunque sia a conoscenza di un qualsivoglia motivo per cui voi non dobbiate sposarvi sia in grado di farlo. (se pensavate ad un colpo di scena nel momento in cui il celebrante dirà “Se qualcuno è a conoscenza di un motivo per cui questa coppia non debba sposarsi,parli ora o taccia per sempre” rimarrà deluso, in Italia non succederà)
Dopo 3 giorni successivi alla scadenza delle pubblicazioni, se ciò non si verifica, il Comune vi rilascerà il certificato di nullaosta da presentare all’Ufficiale di Stato Civile.
Il matrimonio deve essere celebrato non oltre 180 giorni dalle pubblicazioni pena la decadenza di validità dei documenti.
carta_1Se voleste sposarvi in un comune diverso da quello di residenza, fissate il matrimonio con l’ufficiale di Stato Civile del comune prescelto e presentate la delega rilasciata dal Comune di residenza che ha effettuato le pubblicazioni, firmata dal Sindaco.
Ora, nel caso in cui vogliate che a celebrare il rito civile sia una persona a voi cara, vediamo cosa si dovrebbe fare.
Innanzitutto vi rimando alla legge nel caso in cui vogliate essere più sicuri, e questa è il DPR 3/11/2000, n° 396 che recita: “Le funzioni di ufficiale dello stato civile possono essere delegate ai dipendenti a tempo indeterminato del comune, previo superamento di apposito corso, o al presidente della circoscrizione ovvero ad un consigliere comunale che esercita le funzioni nei quartieri o nelle frazioni, o al segretario comunale. Per il ricevimento del giuramento di cui all’articolo 10 della legge 5 febbraio 1992, n. 91, e per la celebrazione del matrimonio, le funzioni di ufficiale dello stato civile possono essere delegate anche a uno o più consiglieri o assessori comunali o a cittadini italiani che hanno i requisiti per la elezione a consigliere comunale.”
Quindi è sufficiente chiedere delega al Sindaco di essere autorizzato alla celebrazione del matrimonio delle parti interessate.
Fotolia_33695068_Subscription_Monthly_XXLSono stata sufficientemente chiara ed esaustiva?

Source: http://www.normattiva.it

 

 

Matrimonio con rito civile a Genova, ne parliamo un po’?

Matrimonio con rito civile a Genova, ne parliamo un po’?

Oggi ho deciso di parlare un pochino del matrimonio con rito civile, di chiarire alcuni dubbi e darvi magari delle notizie di cui non eravate al corrente.
Il rito civile solitamente viene scelto dagli sposi perchè non sono credenti, o semplicemente non praticanti, oppure sono una coppia con credenze religiose differenti e gli sembrerebbe troppo complesso il doppio rito, o semplicemente perchè gli piacerebbe celebrare la cerimonia in un luogo scelto da loro, magari importante per la storia della coppia.

Una volta presa la decisione di scegliere il rito civile bisogna informarsi sul luogo prescelto.
Innanzitutto voglio sottolineare che il rito civile non è più solo quella cerimonia fredda in Comune dove non è permesso nessun tipo di addobbo ed ad ogni matrimonio ne segue velocemente un altro.
Ci si pongono davanti due strade, un’unica cerimonia ufficiale oppure una prima cerimonia ufficiale in Comune ed una cerimonia simbolica nella location prescelta.
Nel primo caso si potrebbe optare per un Comune più piccino dove magari quella giornata è riservata solo alla nostra cerimonia, magari vicino alla location scelta per il ricevimento.

Oppure si può decidere di celebrare il rito direttamente nella location prescelta, ma deve essenzialmente essere riconosciuta dal Comune di Genova per essere riconosciuta a livello legale.  Il rito deve essere celebrato dal titolare della funzione che ha “la possibilità di delegare le funzioni di ufficiale di stato civile ai dipendenti comunali a tempo indeterminato, previo superamento di un corso, al presidente della Circoscrizione, a un consigliere comunale, al segretario comunale o a cittadini italiani eleggibili in possesso dei requisiti alla nomina di consigliere comunale. In conclusione, il legislatore ammette la possibilità che sia qualsiasi cittadino italiano a celebrare il matrimonio civile purché possieda i requisiti per essere eletto alla carica di consigliere comunale.” (DPR 396/2000)…ebbene si, potrà celebrare il vostro matrimonio anche un vostro amico o parente a cui siete particolarmente affezionati.

Matrimonio Rito civile a Genova in spiaggiaLa seconda opzione sono le due cerimonie, la prima in Comune, magari con pochi parenti, per poi ricreare la cerimonia nella location scelta per il ricevimento.
Questa opzione viene scelta soprattutto nel caso in cui gli sposi abbiano il desiderio di unirsi in matrimonio in un luogo non riconosciuto dal Comune, una Villa particolare, magari un agriturismo o addirittura in spiaggia.

Matrimonio Rito civile a Genova in spiaggia

In questo caso potrà celebrare le nozze chiunque la coppia abbia il piacere che lo faccia, senza chiedere nessun permesso in quanto la vera cerimonia è già stata celebrata.
A voi la scelta, ma mi raccomando, non fatevi scoraggiare dalla burocrazie e non scegliete un posto piuttosto che un altro solo per velocizzare le pratiche.
E ricordatevi che noi possiamo aiutarvi!

Matrimonio Rito civile a Genova

Source: http://www.ioeilmioquasimarito.com; http://www.whiteandwedding.com; http://www.weddingclick.it; http://www.weddingplanneronline.it